"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

domenica 29 marzo 2015

L'odore del mare. Da aprile in libreria.


Uno scrittore reggino di successo, Ermete De Salvo, incontra la misteriosa Giulia in un luogo pieno di storia e di magia, iniziando un viaggio fantastico per una città millenaria, incontrando strani personaggi. Ambientato a Reggio Calabria, un romanzo per scoprire una città invisibile, come la vede solo chi la sente sotto pelle. 
Disoblio Edizioni, prezzo 12 euro.

domenica 22 marzo 2015

Vorrei una Calabria...

In occasione della serata di apertura dell'edizione 2015 di Calabria d'autore, l'evento culturale che ormai da anni si svolge presso l'Associazione culturale "Incontriamoci sempre" di Reggio Calabria, il conduttore, Antonio Calabrò, ideatore dell'evento insieme a Marco Strati e Marco Mauro, mi ha chiesto di dare il mio contributo di pensiero. Il tema era: "io vorrei per la Calabria". Ecco il testo del mio intervento:


Vorrei una Calabria consapevole, abitata da calabresi consapevoli. Consapevoli della propria storia, consapevoli delle proprie capacità, consapevoli della propria dignità, che non sono seconde a nessun altro popolo del mondo.

Vorrei una Calabria amata, abitata da calabresi che la amano.
Vorrei una Calabria che non si pianga addosso, abitata da calabresi che non si piangano addosso.
Vorrei una Calabria battagliera, abitata da calabresi battaglieri.
Vorrei una Calabria intraprendente, abitata da calabresi intraprendenti.
Vorrei una Calabria che agisca e progetti, abitata da calabresi che realizzino quei progetti.

Per progettare occorre essere lucidi, stare con i piedi per terra. 
Occorre saper immaginare.
Anche se vengono usati come sinonimo l’uno dell’altro, sognare ed immaginare non sono la stessa cosa. 
L’immaginazione è molto spesso basata su fatti e previsioni. Dall’immaginazione frequentemente scaturisce il progetto.
Quando si sogna invece, tutto è permesso, si possono superare barriere insormontabili.
Anche dal sogno può derivare il progetto, ma più spesso può scaturire la rabbia di non vederlo realizzato. 
Ma questo accade solo a chi smette di sognare. 
Io non smetto mai.

Vorrei una Calabria che pensi. 
Vorrei una Calabria che immagini e progetti. 
Vorrei una Calabria che sogni e non smetta mai di farlo.