"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

sabato 8 maggio 2010

Sciopero regionale della Calabria del Settore Trasporti proclamato per il 12/13 maggio 2010.


Le Organizzazioni sindacali Filt-CGIL, Fit-CISL, UILTrasporti, UGL Trasporti, ORSA Trasporti, FAISA e FAST hanno proclamato uno sciopero di 24 ore dell’intero settore dei trasporti, a supporto dell’azione volta alla soluzione delle problematiche che sempre di più interessano in modo negativo la regione, soprattutto alcune iniziative di Trenitalia penalizzanti per la mobilità dei passeggeri e delle merci in Calabria: la soppressione dei treni a lunga percorrenza da e per la Calabria; lo smantellamento della Divisione Cargo e del Polo di Gioia Tauro; la dismissione di alcuni impianti produttivi. In una lettera indirizzata alla parti datoriali del Gruppo FS, alle Ferrovie della Calabria, alle Aziende appaltatrici dei servizi di pulizia ed indotto, alle Organizzazioni datoriali ASSTRA, ANAV e FISE – ASSOFER, e per conoscenza al Presidente della Giunta Regionale della Calabria, le Organizzazioni Sindacali contestualmente alla proclamazione dello sciopero evidenziano…”l’attuazione di una continua politica di dismissione e di tagli di servizi passeggeri e merci da parte delle aziende del Gruppo FS nonché di una mancata politica di integrazione ed adeguata programmazione dei servizi di TPL da parte delle aziende regionali e territoriali …. che l’ulteriore taglio dei servizi treni, operato in data 01 marzo 2010 dalla società Trenitalia ha già determinato una forte riduzione delle ore lavorative in vari segmenti di attività ferroviarie e la messa in CIGS di oltre 40 unità addetti ai servizi di pulizia treni….che la mancata programmazione ed integrazione dei servizi di TPL, oltre a mantenere una situazione di diffusa inefficienza dei servizi, anche in considerazione delle scarse risorse finanziarie disponibili nonché di una difficile attuazione degli atti legislativi in essere, rischia di generare una crisi generalizzata in tutte le aziende. Una crisi che sicuramente avrà gravi ripercussioni sociali ed economiche sul già debole tessuto economico e produttivo della regione…” L’obiettivo prefissato esposto nella lettera è, oltre alla soluzione dei problemi occupazionali,  di….”perseguire la costruzione di un sistema di mobilità moderno ed efficiente in grado di rafforzare l’integrazione del sistema sociale e produttivo della regione con il sistema paese”. La lettera termina con la descrizione delle modalità dello sciopero relativamente ai vari settori interessati. Trasporto Ferroviario: sciopero di 24 ore dalle ore 21.01 del 12 maggio 2010 alle ore 21,00 del 13 maggio 2010; Attività Ferroviarie di supporto Settore pulizie vetture e prestazioni connesse: sciopero di 4 ore per ogni turno di lavoro (le ultime 4 ore); Trasporto Pubblico Locale (escluso il trasporto su gomma a lunga percorrenza): dalle ore 9,00 alle ore 17,00 del 13 maggio 2010. Saranno garantiti tutti i servizi nelle fasce orarie: 5,00-8,00 e 18,00-21,00 e tutti i servizi interregionali su gomma.
 Pasqualino Placanica
 (pubblicato su costaviolaonline.it)

Nessun commento:

Posta un commento