"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

sabato 19 gennaio 2013

Il vaso misterioso- Una storia senza tempo



L’aria cominciava a ripulirsi dalle afose fatiche estive e i colori all’orizzonte apparivano più nitidi, assumendo sfumature che non erano percepibili durante quelle calde giornate, quando il calore del sole e l’evaporazione del mare, creavano un nebbioso velo che rendeva le gradazioni dello spettro irideo più soffuse.
Se c’è un modo per scoraggiare un curioso alla lettura, è quello di iniziare un racconto con un periodo “acrobatico” del genere. Ho iniziato a leggerlo a tarda sera a letto, ed appena letta la prima frase ho esclamato: oddiomio!!!. Ma naturalmente ho continuato a leggere, ne ho letto tre capitoli, e poi, stanco della giornata mi sono addormentato…. ed ho continuato a vivere la storia che avevo letto fino a quel momento, naturalmente senza azzeccare niente del seguito del libro. La mattina dopo mi sono alzato seccato per non potere riprendere subito la lettura. Il libro di Fulvio Cama è una “visione”. Scritto da un artista a tutto tondo ma alla sua prima esperienza del genere, è ambientato in tempi e luoghi immaginari (ma non tanto) e riunisce in una storia bellissima e piena di colpi di scena personaggi fantastici e altri storici realmente esistiti, rigorosamente locali, con l’ulteriore presenza di amici e parenti dello scrittore. Ulisse, il brigante Musolino, la Fata Morgana e tanti altri miti e leggende della nostra terra si incontrano in questo racconto senza tempo con il cameo, e solo questo vi anticipo del racconto, del vecchio Kosmo, un eremita con doti particolari palesemente ispirato dal personaggio di Gandalf, il potentissimo mago della saga del Signore degli Anelli. È un tuffo nel fantastico che dura troppo poco, un libro da leggere senz’altro soprattutto per chi come me ama questa terra, la sua storia e le sue leggende.
Il vaso misterioso – Storia senza tempo” di Fulvio Cama  - Citta del Sole Edizioni

Nessun commento:

Posta un commento