"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

sabato 3 aprile 2010

Reggio Calabria: la Giornata della sicurezza sul Web

Si è celebrata oggi 2 aprile in tutta Italia la “Giornata della sicurezza sul Web”; in questa occasione gli esperti della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno messo a disposizione del pubblico le loro conoscenze e la loro professionalità per una navigazione sicura all’interno della “Rete” da parte di tutte le tipologie di utente, dal neofita al più esperto, passando dalla categoria più esposta alle inside: i bambini. Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, la specialità della Polizia di Stato che si occupa di sicurezza informatica, ha allestito in venti città italiane tra cui Reggio Calabria info-point finalizzati all’illustrazione dell’attività svolta e soprattutto a fornire alla cittadinanza consigli e suggerimenti per una navigazione sicura su internet. A Reggio Calabria l’info-point è stato allestito in Piazza Camagna, sul Corso Garibaldi, dove dalle 9,00 alle 20,00 di sera i cittadini hanno potuto vedere illustrati in video le tecnologie e gli strumenti in uso alla Polizia Postale per garantire la navigazione sicura, oltre che ottenere risposte ai propri quesiti dal personale qualificato di Polposta presente. Contemporaneamente si è svolta l’iniziativa “Porte Aperte alla Postale”: sono stati aperti alla cittadinanza gli uffici del Compartimento di Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, in via sant’Anna II tronco, con visite guidate. In questa iniziativa si è inquadrato anche il concerto per la legalità "C'è più sicurezza insieme! 1 clik… X te" - che ha avuto come argomento centrale proprio la sicurezza del web. Lo spettacolo si è tenuto a Roma il 24 marzo scorso e sarà trasmesso il 3 aprile su Rai 1 alle 14.30. È utile e doveroso ricordare l’attività svolta da questa specialità della Polizia creata negli anni ’90 a seguito di un’intuizione dell’attuale Capo della Polizia Antonio Manganelli che vedendo negli Stati Uniti alcuni uomini dell’FBI al lavoro ebbe l’idea di spostare un nucleo dello SCO (Servizio Centrale Operativo) alla Polizia Postale; il nucleo era di soli 20 uomini, ma il campo di azione interessato ed i risultati ottenuti sono stati tali da rendere sempre più necessario l’aumento di organico al punto che adesso gli specialisti del reparto sono migliaia in tutta Italia, e lavorano costantemente per contrastare i crimini informatici e garantire a tutti noi la sicurezza telematica. Tramite il Commissariato di Polizia online, un ufficio di Polizia virtuale ma reale, attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24, è possibile sviluppare e concludere attraverso la Rete diverse tipologie di pratiche relative a: Sicurezza Telematica, Immigrazione, Polizia Amministrativa e Sociale, Concorsi, Minori, Denuncie via web. Particolarmente attenti ai reati contro i minori, esiste una sezione dedicata al contrasto della pedofilia online, ed un’altra dedicata ai minori scomparsi, otre ad una sezione finalizzata alla persecuzione dei reati telematici in generale, comprese le varie tipologie di truffe online. Un’attività importante, insomma, dalle immense potenzialità, ancora poco conosciuta e poco sfruttata dalla cittadinanza. La celebrazione di oggi si rivela un’ottima iniziativa sicuramente da ripetere ogni anno, anche in considerazione della sempre maggiore diffusione dell’utilizzo del Web e del conseguente aumento dei rischi connessi soprattutto a carico dei minori.
Pasqualino Placanica

(pubblicato su costaviolaonline.it) 

Nessun commento:

Posta un commento