"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

sabato 30 luglio 2011

Reggio Calabria: "Buche e cabaret"

Egregio direttore, stavo proprio pensando di scrivere qualcosa in merito alle numerose buche che infestano il manto stradale della nostra città in relazione all'avvicinarsi della nostra seppur piccola "stagione delle piogge", quando ho letto l'ennesimo comunicato stampa farcito
della solita supponenza tipica della maggior parte dei nostri attuali amministratori, e non posso fare a meno di ricollegarmici. Il consigliere Scarfone definisce cabarettista Giuseppe Falcomatà perché lo stesso ironicamente attira l'attenzione su una delle buche storiche, talmente attempata da avere anche un soprannome; ma non si rende conto che con la sua risposta ha fatto una pessima figura, dimostrando in realtà che sarebbe bastato un niente, un minimo impegno, a risolve il problema. Se l'impegno è scaturito da un intervento "da cabaret", ben vengano tutti gli interventi del genere, compreso quello di Gianni Ippoliti all'aeroporto, che ha fatto tanto arrabbiare l'assessore Minasi. Evidentemente questa amministrazione è sensibile agli stimoli del genere, al punto tale che per rispondere alle sollecitazioni si fa scrivere i testi da esperti del settore, perché la risposta del consigliere Scarfone altro non è che un testo da teatro, non saprei dire se comico o tragico, visti i variegati risvolti dell'argomento; l'ennesimo autogol caratteristico di questa maggioranza. Non pensino questi signori che quando nessuno risponde ai loro comunicati di soddisfazione, di autoincensamento, di promesse non mantenute, ciò voglia dire che non c'era niente da eccepire! In realtà i cittadini hanno altro da fare che perdere tempo a ribattere alle loro epistole, lo fanno quando proprio non ce la fanno più, quando l'arroganza ha raggiunto un livello insopportabile; perché questa è l'immagine che da questa maggioranza.  Una maggioranza in cui ognuno si fa i suoi comunicati, interviene dove non ha competenza (ma solo se sollecitato), usa l'ufficio stampa del comune a titolo personale. 
Ma il sindaco dov'è? Ha delegato ai propri consiglieri anche le risposte ufficiali, oltre che lasciarli liberi di intervenire al di fuori delle proprie competenze, oppure non riesce a gestirli? Con l'occasione vorrei fare notare ai nostri amministratori che oltre alla buca oggetto dell'arrabbiatura del consigliere Scarfone ne esistono tantissime in città, e che non c'è alcun bisogno che qualcuno gliele segnali visto che anche loro, sempre se girano per la città anche quando non sono in cerca di voti, devono sicuramente avere il loro bel da fare per evitare di caderci dentro. Inoltre i tombini di scolo sono quasi tutti intasati e molti addirittura ospitano vegetazione di vario tipo. Il 4 settembre scorso rimane nella memoria dei cittadini di Reggio per i gravi danni provocati da un nubifragio che ha allagato tutta la città e periferia; adesso siamo a luglio, c'è poco tempo prima di ritrovarci nuovamente nel periodo critico, ma non vedo alcun intervento in merito, in città. Tra poco sarà troppo tardi per interventi risolutivi...ma già, loro le criticità le affrontano, mica le risolvono.

1 commento:

  1. Arena è pronto alla fuga....e tace!
    Ti aspetto stasera a tabularasa....

    RispondiElimina