"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

lunedì 29 aprile 2013

Piazza Castello e il "tuuurismo".

Situazione attuale
Festeggiamenti per l'inaugurazione


Reggio Calabria. - Siamo lontani anni luce dall’estate 2007, quando l’amministrazione comunale dell’epoca inaugurò in pompa magna la nuova Piazza Castello, con tanto di sbandieratori medioevali ed addobbi floreali rimossi subito dopo la cerimonia. Già dopo qualche mese le aiuole fiorite e i vari arredi erano un ricordo nella mente dei residenti, rievocato solo dai proclami periodici degli amministratori di allora. Tempo fa la ditta che stava effettuando modifiche alla struttura dell’edificio ha abbandonato i lavori a causa dei mancati pagamenti da parte del comune, e la piazza è ormai alla mercè di vandali e malintenzionati. Per finire, è notizia di qualche giorno fa: il Castello Aragonese è ufficialmente pericolante. Mai, se non per mano dell’uomo, del reggino, questo imponente monumento ha manifestato cedimenti; né sotto bombardamenti né durante terremoti devastanti. Dopo la caduta di qualche pezzo di muro, l’ufficio responsabile non ha saputo fare altro che recintare con una rete la parte del perimetro interessata, trascurando poi di curare anche il recinto stesso. Contemporaneamente chi evidentemente è fuori dal mondo reale e vive in un paese delle meraviglie, esalta come un successo l’arrivo in città di migliaia turisti stranieri. Chissà cosa penseranno, questi turisti, quando vedranno il Castello transennato. E soprattutto cosa racconteranno in giro di questa nostra povera città, sommersa dai rifiuti, con i Bronzi che invece di giocare a morra se ne stanno sdraiati a palazzo Campanella a far niente
Ma non fa niente: “sorridiamo al turista, sorridiamo al futuro!”
L'allora sindaco Giuseppe Scopelliti- Estate 2007

1 commento:

  1. e il cantiere dietro con la gru che oscilla pericolosa sulle scuole!??!

    RispondiElimina