"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

martedì 13 settembre 2011

RRiggiu e u satizzu


Caminandu p’a città
cull’amici e me cumpari
mi scialava passiandu
ammirandu u lungomari;

ci diciva a me cumpari:
“a città si sta sfasciandu,
non c’è sordu non c’è ranciu,
ndi spiegau l’opposizioni
chi c’è crisi di bilanciu!”

Me compari mi vardau,
nnaschiandu paru paru
e mi dissi: “amicu caru,

p’un paninu c’u satizzu
mi 'ndi  futtu du’ bilanciu,
e si mi 'ndi mangiu ddui
mi 'ndi futtu puru i vui!”

U paninu c'u satizzu
è na  droga p'u Regginu,
È na vera tradizioni,
puru cchiù da Processioni!

Puru LLillu presidenti
capisciu quant’e importanti
c’u biglietto d’a Reggina
'ndi rrialau davveru tanti

E p’a festa ra Madonna
Superpeppi preparau
l’invasioni di satizzu
nto paninu strati strati;

non c’è  strata, non c’è locu
undi non si viri un focu
pi rrustiri stu  satizzu,
chi non è nu sghiribizzu…

P’a delizia di Reggini,
non si vardunu mestieri,
c’è permessu di rrustiri
p’u scarparu e u gioiellieri.

Don Limitri e Superpeppi
(notti ianchi e errettielli)
stannu attenti ch’i Reggini
su’ cuntenti p’i panini
cusì non si preoccupannu
mi rrivamu a' fini ill’annu.

 A stu puntu chi mi resta?
Puru ieu mi calu a testa?

Mentri pensu chi non pozzu,
mi nd’accorgiu chi partiu
n’atra vota a prucessioni
du’ satizzu e di’ patati;

e mangiandu senza sosta
i Reggini su ddubbati
puru st’annu, senza sordi,
tradizioni rispettati!

Cu nu ggridu secolari,
Rriggiu non s'arrendi mai;
a' so’ festa non rinuncia
puru ora, cu' sti guai!

“dopu a festa ci pinsamu,
anzi pensa a tuttu Peppi,
cu Limitri e amici vari
simu a postu, amu a gridari:

cu terremotu,
cu guerra e cu paci….
satizzu rrustutu….
satizzu nta braci!”

Nessun commento:

Posta un commento