"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

domenica 21 novembre 2010

Ndrangheta, Università e folklore mediatico.

Non ha dubbi il geometra Roberto Ciambetti, assessore in Veneto al bilancio e agli enti locali, parlando dello scandalo scoppiato all'Università Mediterranea di Reggio Calabria sulle infiltrazioni della 'ndrangheta che avrebbe influito in modo pesante su esami e test di ammissione di alcuni studenti: "una non-notizia, da una parte, e, dall'altra, una notizia clamorosa. La non-notizia sta nel dire che tante lauree e titoli di studio del Mezzogiorno lascino ampi margini di dubbio e da tempo sapevamo benissimo che la qualità formativa delle scuole e università del Nord è ben superiore anche se poi punteggi e valutazioni, che hanno un peso enorme nei concorsi pubblici, sono stranamente a favore degli studenti del sud". La notizia, per Ciambetti ''sta nell'impressionante contaminazione tra ambiente universitario accademico e 'ndrangheta, una contaminazione che necessita di una risposta dura da parte del mondo universitario oltre che della politica e dell'intera società. Vediamo se quei docenti, intellettuali e studiosi che quotidianamente levano la loro voce contro la Lega Nord, e in Veneto ne abbiamo una collezione straordinaria  troveranno qualcosa da dire su questo caso o se inventeranno l'ennesima fantasia per svincolare e continuare ad esercitare la loro furia polemica solo contro la Lega, come chi non vuole vedere il male in se' stesso e fa di tutto per scoprirlo negli altri anche quando non c'è''. Si tratta di vero e proprio folklorismo mediatico, utile solo ad acquisire labili consensi del momento; deve essere veramente in difficoltà con i suoi elettori chi  ha bisogno di ricorrere a questi mezzucci per recuperare qualche consenso. Naturalmente, le gravi vicende che stanno emergendo e che riguardano alcuni elementi della Facoltà di Architettura di Reggio Calabria non possono e non devono essere generalizzate a tutti gli studenti e docenti e men che meno a tutte le realtà accademiche del mezzogiorno di Italia. La comunità accademica della Facoltà di Architettura dell'Università Mediterranea  è, nella stragrande maggioranza, contraria a queste logiche e così è sicuramente in tutto il resto d'Italia (compreso il nord). Vorrei chiedere all'assessore Ciambetti cosa ne pensa se nel suo bel discorsetto al posto di "scuole ed università" ci mettiamo "imprese ed appalti", al posto di "sud" ci mettiamo "nord" e al posto di 'ndrangheta ....no, 'ndrangheta la lasciamo così com'è, tanto è dappertutto. Vorrei anche sapere se tra i titoli dubbi di cui parla il geometra della Lega è compreso anche l'esame di stato per la professione di avvocato conseguito dall'attuale Ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, che ha ben pensato a suo tempo di venire da Brescia a Reggio Calabria a fare il praticantato e l'esame di abilitazione. Stendiamo un velo pietoso sulla carriera scolastica di qualche figlio di Senatore leghista, che adesso addirittura fa il politico di professione. Caro assessore, l'ignoranza è come la responsabilità penale: personale. Non si può generalizzare né dividere con altri; neanche facendo intervenire la 'ndrangheta.

Nessun commento:

Posta un commento