"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

lunedì 13 settembre 2010

C'è voragine e voragine.

Che le strade della nostra "città metropolitana" fossero ridotte a colabrodo, con buche evidenti sul manto stradale e caverne insidiose sotto la sede pronte ad aprirsi alla prima pioggia, ormai è cosa risaputa, ma quello che è successo a Pentimele supera veramente l'immaginabile: una voragine  di dimensioni tali  da poter inghiottire comodamente un'utilitaria, si è aperta nei giorni scorsi al centro di una traversa che collega la via Provinciale Vecchia alla via VecchiaPentimele a Reggio Calabria

Visualizza Pentimele in una mappa di dimensioni maggiori       
Le immagini lasciano veramente interdetti: la voragine (non si può parlare di buca) è profonda più di tre metri, e la cosa che più impressiona è il fatto che del materiale crollato non c'è più traccia. L'asfalto che si è aperto ed è crollato sul fondo della voragine non c'è più, è stato portato via dalle acque che hanno  creato il dissesto. In compenso si vedono un sedile (sembra di automobile) e un telaio di stendibiancheria, che, a meno che non siano dei reperti archeologici di qualche sconosciuta ma avanzata civiltà antica venuti alla luce a seguito dello smottamento, sono il risultato dell'alto impegno intellettuale di qualche intelligentone che ha ben pensato di andare a giocare sul posto, senza rendersi conto tra l'altro dei rischi che correva. La strada è transennata da entrambi i lati, e secondo me c'è il fondato pericolo che la voragine si allarghi o peggio ancora si allunghi soprattutto in caso di forti temporali. Ma che ve lo dico a fare? Ci penseranno i nostri solerti tecnici comunali a risolvere in tempi brevi il problema. Non si può certo pensare che non siano al corrente della situazione. 
E poi, dopo tutto non ci possiamo lamentare: come in tutte le cose c'è sempre chi sta peggio.
Voragine aperta a Città del Guatemala che ha inghiottito un palazzo a 3 piani

Nessun commento:

Posta un commento