"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

lunedì 20 settembre 2010

...hai aperto la parentesi? Chiudila!


A Reggio Calabria attualmente va di moda esprimere solidarietà "a prescindere". Tra gli innumerevoli comunicati di solidarietà a questo e a quello che in questi giorni spuntano come funghi sui giornali locali, cartacei ed online, ve ne sono alcuni veramente graziosi, direi che fanno tenerezza per lo sforzo intellettuale che deve avere fatto l’autore per scriverli. Sotto riporto il testo, così come è stato pubblicato comprese le virgole (e non è poco, sono 61) di quattro esemplari veramente degni di attenzione.

--“Esprimo totale solidarietà all’avv. Oreste Romeo, Presidente provinciale della Lista “SCOPELLITI PRESIDENTE”, per il vile atto intimidatorio di cui è stato oggetto nelle scorse ore. Ci troviamo dinanzi all’ennesimo atto della criminalità organizzata, di chi altro mezzo non ha, che quello della violenza e delle intimidazioni, per far valere le proprie posizioni. Questi atti non fanno altro che buttare fango sull’immagine della nostra terra. Fiducioso che le forze dell’ordine e la magistratura sapranno fare luce e chiarezza su questo ennesimo vile atto intimidatorio.” (qualifica e firma)--

--"Esprimo la mia solidarietà, per l’inaudito atto d’intimidazione cui è stato destinatario il presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti. Ancora una volta, si conferma quanto sia concentrata l’attenzione di quelle forze negative, che non intendono condividere il percorso di risanamento e di impedire la realizzazione di cambiamento, svolta impressa dal Governatore. Non saranno questi atti deprecabili, ad intimidire una persona, di indiscusso coraggio, che si sta’ adoperando,  per lo sviluppo, la crescita e il cambiamento di questa terra, della nostra gente, e per il futuro dei nostri figli. Con il sostegno e l’aiuto delle Istituzioni, cittadini, amministratori, amici, la gente di Calabria che vuole il cambiamento contribuirà a sconfiggere queste forze negative".
E’ quanto afferma in una nota il….(qualifica e nome)--

--“Questo nuovo vile atto, conferma ancora una volta, quanto sia concentrato l’attenzione di quelle forze destabilizzanti, atte a impedire la realizzazione del progetto di cambiamento, che ha bisogno questa nostra terra, e, che il Governatore Scopelliti, fortemente cerca di portare avanti, assieme a tutti quei Calabresi, che l’hanno scelto. Sappi Presidente, che non sarai solo ad andare avanti, non saranno questi atti deprecabili, a intimidire noi, e la TUA PERSONA, coraggio, perché, tutti coloro, che credono nella volontà di migliorare i problemi, culturali, politici, sociali, del Lavoro, della legalità, che ha questa nostra Calabria, Ti sono tutti vicini.
Come Amico, come rappresentante politico, sono personalmente vicino alla tua famiglia, al tuo fianco, esprimendovi tutta la mia solidarietà.” (qualifica e firma)--

--“La vile armata aggressione, manovrata contro il presidente Giuseppe Scopelliti,  è la conferma di quelle forze negative che sono contro il cambiamento, il coraggio dimostrato dal  nostro Presidente, non è altro che il superamento di vecchie logiche che hanno portato allo sfascio la sanità nella nostra regione. Il problema della sanità in Calabria è un percorso talmente prioritario, delicato quanto prezioso. Codesto Governo Regionale, eletto dalla stragrande maggioranza dei cittadini, ha il dovere, e il mandato, nell’attuazione del programma ( il Governo del fare),  affinché, nella sanità, si facciano scelte di qualità, sicurezza, professionalità, garanzia, innovazione medica, a tutela dei pazienti e dei cittadini tutti.” (qualifica e firma)--

Giuro che non ho cambiato niente dei testi, che sono realmente stati pubblicati sui giornali. Punto, due punti, punto e virgola…..senza nulla a pretendere!


Nessun commento:

Posta un commento