"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

giovedì 9 settembre 2010

..."Se l'andava cercando"...

In questo crudo commento del senatore a vita Giulio Andreotti su Giorgio Ambrosoli, liquidatore della banca privata italiana di Michele Sindona assassinato nel 1979, c'è una grande verità; come sempre, quando parla Andreotti le parole non si riducono all'interpretazione più ovvia. Come Cossiga, anche il divo Giulio con l'età sta perdendo i freni inibitori e se interpellato dice (un po') quello che pensa veramente. In realtà tutti quelli che agiscono (realmente) contro l'illegalità "se la vanno cercando"; Ambrosoli è uno di quelli che l'ha trovata. Insieme a Giovanni Falcone, a Paolo Borsellino, a Antonino Scopelliti, Carlo Alberto Dalla Chiesa, e tanti altri, ultimo in ordine cronologico Angelo Vassallo, sindaco di Pollica. Tutti  semplici uomini ma contemporaneamente eroi che "se la sono cercata e se la sono trovata" al posto nostro. La storia di questi uomini dovrebbe essere parte di quel bagaglio di esperienza per una generazione futura che non deleghi a pochi il compito di tutti, come invece hanno (abbiamo) fatto le ultime generazioni. A proposito...anche Michele Sindona e Salvo Lima, dato che "l'hanno trovata", evidentemente "se l'andavano cercando," ma per motivi diametralmente opposti.

Nessun commento:

Posta un commento