"passo la vita fuggendo dalla mia ignoranza"
NON CAPISCO...E NON MI ADEGUO!!!
su questo blog non si pubblicano commenti anonimi

mercoledì 27 gennaio 2010

Campagna elettorale.


Siamo ormai in piena campagna elettorale per l’elezione del governatore della Calabria, e la città comincia ad essere tappezzata di manifesti di propaganda dei vari candidati, già consacrati tali o comunque in odore. Inutile dirlo, a Reggio Calabria come è logico che sia la faccia che più si vede in giro nei manifesti è quella dell’attuale Sindaco della città Giuseppe Scopelliti, candidato a governatore per il Popolo della Libertà. Peccato però che l’immagine del Sindaco spicchi proprio dappertutto, anche dove sarebbe meglio (per lui) che tale immagine non ci fosse per evitare pericolose associazioni d’idee che potrebbero produrre l’effetto contrario a quello (da lui) voluto. Il Viale Europa è una importante strada della città, che collega il centro storico con la periferia ed è lungo circa un chilometro e mezzo; tra l’altro è la strada che percorro ogni giorno sia quando esco che quando rientro a casa. Ed ho più volte pensato ironicamente di avere una macchina con le ruote di pietra, a causa del pessimo manto stradale che è ormai diventato una caratteristica specifica di questa strada. Le buche e i tombini infossati o sporgenti, i dislivelli causati dai vari rattoppamenti dell’asfalto, le pozzanghere (ma sarebbe più giusto chiamarle laghetti) che si creano appena piove nascondendo pericolosi tranelli per i motociclisti, sono diventati la normalità ormai da anni. I marciapiedi dissestati, la vegetazione dei terreni confinanti con i marciapiedi che invade addirittura lo spazio di transito dei pedoni, impedendo il passaggio e costringendo i passanti a scendere in strada per proseguire, gli alberelli piantati dall’amministrazione comunale (avranno anche avuto un costo) ormai rinsecchiti ed alcuni pericolanti, abitazioni fatiscenti e pericolanti che sono diventate deposito permanente di spazzatura detriti e rottami vari, un intero rione della città completamente trascurato da anni; oltre alle fotografie che allego a questo post, è possibile andare su Google Maps Street View, con le immagini scattate qualche anno fa, per vedere che anche allora la situazione era più o meno la stessa se si fa eccezione per la spazzatura che guarda caso era stata diligentemente raccolta in occasione delle riprese e per gli alberelli che ancora resistevano nonostante il menefreghismo di chi di dovere. Ecco che in questi giorni, non posso fare a meno di associare la situazione descritta (che è sotto gli occhi di tutti) al massimo amministratore di questa città, visto che (lui o chi per lui) ha ben pensato di esporre la sua immagine senza alcun ritegno proprio sul viale Europa. E pensare che uno dei suoi cavalli di battaglia quando si candidava a sindaco della città, era proprio una maggior attenzione alla periferia, che a suo dire era stata trascurata dalla precedente amministrazione. Adesso il suo slogan è : “È ora di cambiare, insieme si può”; e davanti al suo bel faccione c’è il risultato emblematico del cambiamento: un alberello rinsecchito che stenta a rimanere in vita.

Nessun commento:

Posta un commento